Lunedì, 25 Settembre 2017

VOGHERA – SOLIDARIETÀ DEL PD NELLA VICENDA BALDUZZI - CIRCOLO CULTURALE SALVATORE FRISINA

Alessandra Bazardi segretaria del PD a nome di tutto il circolo vogherese ha  enesso il seguente comunicato stampa in merito alla vicenda "Balduzzi -  Circolo Culturale Salvatore Frisina" ecco il testo del comunicato :

“Piena solidarietà alla consigliera comunale Ilaria Balduzzi a cui è stata dedicata l’ultima bacheca del Circolo Culturale Salvatore Frisina situata in prossimità del Municipio.

“Balduzzi – si legge sulla bacheca – tu vorresti toglierci un metro quadrato di libertà e di espressione.  Documentati bene però prima di contestarci la legittimità dell’uso di questa bacheca altrimenti rischi di fare una figuraccia (oltre che da intollerante anche da sprovveduta).

Ma la realtà è che Balduzzi non ha mai chiesto di eliminare la bacheca, anzi ha espresso in una sua dichiarazione alla Provincia Pavese la libertà di espressione e di opinione da parte del Circolo Frisina “manifestando il dissenso in modo più civile e meno istigante alla violenza.”

Riportiamo qui sotto la mail inviata dalla consigliera Balduzzi al sindaco Carlo Barbieri:

Al Signor Sindaco

Sul sito del Comune non ho trovato nessun regolamento riguardante la gestione delle bacheche comunali, sempre che quelle nel Vicolo del Comune verso il Teatro siano comunali. Si chiede:

- se vi è un regolamento, di poterne avere copia - quante e quali siano le bacheche comunali sul territorio - se non è presente un regolamento, sulla base di quali criteri vengono assegnate le bacheche e come si provveda al controllo dei contenuti affissi - nel caso specifico di questi giorni sulla bacheca del Circolo Frisina, se, a seguito di sopralluogo da parte della Polizia Locale, siano stati ravvisati estremi di reato.

Come si può leggere si tratta di una richiesta di chiarimenti sul regolamento delle bacheche. Relativamente all’ultimo punto per “reato” si chiede SOLTANTO di valutare in merito all’uso del termine camerata, visto che è apparsa la firma I CAMERATI DI VOGHERA E VALLE STAFFORA.  Ricordiamo che l’apologia del Fascismo in Italia è reato previsto dall’art.4 della legge del 20 giugno 1952 e proprio in questi giorni l’on. PD Emanuele Fiano se ne sta occupando in Parlamento.  La mail della compagna Balduzzi non aveva nulla di offensivo e di minaccioso nei confronti del Circolo Frisina o di altre bacheche, ma chiedeva chiarimenti al sindaco e rispetto delle regole. E chi rispetta le regole non deve temere nulla.

Come Partito Democratico appoggiamo l’iniziativa perché per Balduzzi è un diritto e dovere come consigliere comunale farsi portavoce e un nostro diritto e dovere chiedere e ottenere risposte da chi ne ha la competenza.”

  1. Primo piano
  2. Popolari