Sabato, 23 Settembre 2017

” LA POLITICA È SANGUE E M......A ”

Assistiamo a leader autoproclamatisi tali, a ex leader che pensano di essere novelli cincinnati, a vecchi e nuovi masanielli, ad arruffapopoli senza arte, nè parte.

L’ ex ministro socialista Rino Formica utilizzò una frase non politicamente corretta parlando della situazione di scontro in atto tra i partiti  ” la politica è sangue e merda ” Una definizione dura, senza equivoci , che non aveva necessità di essere spiegata. Far politica non è facile , non è cosa per mammolette e neppure per vergini belle. La lotta per il successo delle tue idee merita sacrificio e prezzi alti da pagare. Formica parlò anche di ” nani e ballerine”.Sparando a pallettoni contro coloro che scelgono un ruolo istituzionale solo perchè brillano di paillettes , ma sono inadeguati , incapaci ed arroganti. Molte le similitudini con la nostra quotidianità.

Aleggia nel nostro Paese un puzzo di muffa e di stantio. Infatti assistiamo a leader autoproclamatisi tali, a ex leader che pensano di essere novelli cincinnati. a vecchi e nuovi masanielli, ad arruffapopoli senza arte , nè parte. Una brutta aria ,  decadente.Incontri segreti o finti tali.Trame e tramette, intrighi e bassezze che non hanno nulla di nobile. Tanti giocolieri che non sanno stare in equilibrio. La ex sinistra democristiana che vuole tornare a governare, gli ex comunisti ancora alle prese con i loro travagli interni ,il centrodestra che boccheggia senza Berlusconi.

Un Matteo Renzi che non può permettersi di fare solo il fiorentino ma deve prodigarsi non solo ad imparare l ‘ inglese , ma anche tutti i dialetti della penisola. Come in una piece teatrale si aspetta Godot. Ma attenzione che a volte arriva l ‘ uomo nero. Gli italiani sono noti per la loro pazienza .Ma ora la dose è colma e gli incazzati stanno superando i moderati. La parola riformismo è stata tolta dallo Zingarelli. Si mulinano gli spadoni. Lo spettacolo è da ortaggi lanciati sul palco. I nani e le ballerine proliferano come funghi e di sangue ne è rimasto veramente poco.

 

  1. Primo piano
  2. Popolari