Sabato, 25 Marzo 2017
Lavoro

Lavoro (107)

I lavoratori riuniti in assemblea da USB hanno preparato una lettera in cui spiegano, chiaramente, le motivazioni per cui è necessario mantenere il presidio di legalità sul territorio nel Comune di Voghera. USB ha poi inoltrato la lettera ai vertici dell’Agenzia delle Entrate, ai Senatori e Deputati eletti dai cittadini pavesi, a tutti i 46 Comuni del bacino di competenza dell’ufficio che si intende chiudere e agli organi di stampa locale. Se si vogliono effettuare risparmi perché l’Agenzia delle Entrate non adegua gli stipendi dei dirigenti alla media europea riducendoli di tre volte, oppure elimina i dirigenti ormai inutili dell’ex…
 Il via libera al decreto sulla pubblica amministrazione “ritoccato” è arrivato, con qualche novità: i dipendenti pubblici che timbrano e poi si assentano dal posto di lavoro, saranno sospesi entro 48 ore ed entro 30 giorni licenziati, al termine del procedimento disciplinare. Il decreto legislativo, attuativo della riforma Madia, è stato così approvato oggi in esame preliminare dal Cdm con i correttivi, dopo che era stato dichiarato illegittimo dalla Consulta a novembre insieme ad altri quattro decreti. Il provvedimento, che era all’ordine del giorno del Cdm, contiene “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 20 giugno 2016, n.116, apporta infatti…
Coloro che lavorano da casa è una formula spesso invidiata da impiegati costretti ogni mattina a rinchiudersi in un ufficio. In questo caso l'invidia si rivela però mal riposta, secondo quanto evidenziato da un recente studio, che ha rivelato i lati oscuri del telelavoro. Il report è stato realizzato dell'Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo) e della Fondazione Europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro (Eurofound), scoprendo che, per chi ha a che fare con i remote jobs, aumentano i livelli di stress e insonnia. Lo studio ha analizzato lavoratori provenienti da 15 paesi: 10 Stati membri…
280 i licenziamenti scattati nel 2015 nei confronti di dipendenti pubblici. A tenere il conto è l'Ispettorato del ministero della P.a. Rispetto all'anno prima si registra, in base ai dati pervenuti, un deciso aumento (+23,3%). Quanto alle cause, 108 licenziamenti derivano da assenze. Nel 2015 ancora non era entrato in vigore il decreto anti-furbetti del cartellino, che domani tornerà in Cdm. La stretta sugli assenteisti è però stata annunciata proprio nel 2015. Oltre alle assenze non mancano i licenziamenti connessi ai reati (94) e al mancato rispetto dei propri compiti o alla cattiva condotta (57). Chiudono la lista i casi…
 Claudio Gramegna è alla seconda generazione della storica azienda di famiglia fondata nel 1960 da suo padre Angelo, con i fratelli Nando e Valdo Gramegna, i quali idearono la cosiddetta "vangatrice", una vera e propria rivoluzione nel mondo agricolo oltrepadano degli anni '60 e che è valsa alla ditta Gramegna prestigiosi riconoscimenti dalla Camera di Commercio e dalle fiere di settore che premiano le innovazioni. L'azienda risiede ancora oggi nel territorio oltrepadano a Broni, sede dello stabilimento e della produzione, dando lavoro a circa trenta persone, continuando a produrre macchine agricole di alta qualità con una "orgogliosa" continuità con il…
Aveva fumato durante l'attività lavorativa e così nel 2002 un lavoratore di Foggia veniva licenziato. Ora, a distanza di 15 anni, la Corte di Cassazione, con la sentenza 3733/2017 ne ha stabilito il reintegro definitivo, sancendo che licenziare un dipendente per aver fumato in azienda non è legittimo e che la sanzione è sproporzionata. Per la Cassazione, la sanzione espulsiva rappresenta una conseguenza esagerata rispetto alla violazione del divieto di fumare e incoerente con le previsioni contrattuali collettive che giustificano il licenziamento disciplinare. In realtà, essersi acceso una sigaretta era solo una delle diverse mancanze contestate al lavoratore, come ad…
Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari