Venerdì, 28 Aprile 2017

OUTLET DI SERRAVALLE SCRIVIA : SCIOPERO NON FERMA SHOPPING DI PASQUA - LAVORATORI PROTESTAVANO CONTRO APERTURA FESTIVA

Lo sciopero non ha fermato lo shopping di Pasqua all'Outlet di Serravalle Scrivia, in provincia di Alessandria. Il bilancio della mobilitazione dei lavoratori, che protestavano per l'apertura durante le feste e per l'esiguità delle paghe, è a due facce: la direzione-proprietà non si lamenta, i sindacati rifiutano di parlare di flop, anche se alla fine a Pasqua erano chiusi solo 4 negozi su 250. 

Il più grande outlet d'Europa ha continuato a calamitare clienti, dall'Italia e dall'estero. I numeri di sabato 15 aprile, il giorno dei cortei e dei blocchi delle due rotonde d'accesso, indicano 15 mila presenze con una sola attività chiusa e altre che hanno aperto qualche ora dopo per la difficoltà dei dipendenti di accedere al Centro. Ieri, Pasqua, secondo giorno di sciopero, dopo le 12 si è saliti a 17.500 con 4 attività ferme. Il flusso è stato costante anche oggi e l'effetto sperato dai manifestanti, secondo la direzione, non c'è stato. "Ma sabato scorso - ribattono alla Uil - commessi e commesse ci hanno detto che un outlet così vuoto, sia pure per poche ore, non si era mai visto". "Abbiamo fatto - affermano alla Filcams - qualcosa di unico e grandioso dimostrando determinazione e concretezza. Insistiamo per avere un tavolo per una trattativa di merito sul miglioramento delle condizioni dei lavoratori e la loro gestione. Dalla politica chiediamo e ci aspettiamo che siano riviste le decisioni del governo Monti sul calendario delle aperture"

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari