Sabato, 25 Marzo 2017

OLTREPÒ PAVESE A PROWEIN, VETRINA INTERNAZIONALE DEL VINO

 Dal 19 al 21 marzo torna a Dusseldorf l’appuntamento con ProWein, la fiera internazionale del vino di qualità più importante d’Europa. Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese e il Distretto del Vino saranno presenti, insieme, al padiglione 15 stand F01. Una bella rappresentativa per una zona che ha voglia di aprirsi e internazionalizzarsi, per dare valore ai suoi pregiati vini e spumanti al fine di raggiungere nuovi posizionamenti di mercato. L’Oltrepò Pavese vedrà le aziende protagoniste in uno stand aperto, d’immagine, con una grande fotografia che aprirà una finestra sul terroir vitivinicolo più importante della Lombardia, patria del Pinot nero e della spumantistica, oltre che di altri grandi vini di qualità.

 A ProWein Consorzio e Distretto daranno anche vita a un’azione mirata a favorire l’enoturismo e l’incoming sul territorio. Media partner sarà la prestigiosa rivista Vinum (il magazine internazionale di settore più autorevole in Germania e Svizzera), che parlerà del territorio nel suo speciale dedicato a ProWein e che ospiterà all’interno del suo spazio wine tasting, nel padiglione 12 stand C39, quello della Germania, il più visitato, due degustazioni tecniche guidate condotte dal wine writer Christian Eder: la prima dedicata al Metodo Classico e al Metodo Martinotti d’Oltrepò (domenica dalle 12.15); la seconda incentrata sul Pinot nero in rosso (lunedì dalle 16.30).

Il presidente del Consorzio, Michele Rossetti, osserva: «Dobbiamo internazionalizzare vini e territorio un po’ per scelta e un po’ per necessità. I dati nazionali fotografano un’Italia che beve sempre meno e che fatica a vendere a valore. Il vino italiano di qualità ha bisogno di diversificazione, di target e di mercati. L’Oltrepò ha un’intera gamma da far fruttare oltre confine, partendo dal diventare un brand nazionale riconoscibile e distintivo». Il presidente del Distretto del Vino, Fabiano Giorgi, sottolinea che per i produttori di filiera ProWein rappresenta una passerella strategica: «E’ una fiera pensata per il business e i nostri produttori di filiera hanno bisogno di generare contatti per dare a vini e spumanti i giusti sbocchi. La nostra è una terra che ha una storia e un profilo qualitativo da far conoscere. Si sono persi molti anni, ora è il momento di recuperare terreno». Queste le aziende che saranno protagoniste a Dusseldorf: Bertè e Cordini, Ca’ di Frara, Cantine di Mezzaluna, Castello di Luzzano, Fiamberti, Giorgi F.lli, Losito e Guarini, Marchese Adorno, Quaquarini, Riccardi Luigi-Morabassa, Tenuta Mazzolino e Travaglino.

source - vinoltrepo

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari