Mercoledì, 28 Giugno 2017

OLTREPO PAVESE - "VINO À PORTER", IL CONSORZIO PUNTA SUI GIOVANI E LA SCELTA DEL VINO DIVENTA UN GIOCO

Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese ha portato a Vinitaly una giovane società che si candida a rivoluzionare il modo di comunicare il vino, in particolare verso i "millenials", quei giovani che spesso non hanno una conoscenza approfondita del settore e che vanno raggiunti e conquistati. Matteo Parisi, uno dei giovani che stanno dietro il successo di questa startup, spiega in cosa consiste la missione che il suo gruppo di lavoro si è posta.

Parisi chi siete?

"Siamo una giovane startup che ha l'ambizione di rendere semplice e divertente il mondo del vino, permettendo ad ogni consumatore di trovare facilmente il miglior vino per i suoi personali gusti. Abbiamo creato un sommelier virtuale, in grado di capire i gusti dei nostri utenti, e di suggerire loro il vino ideale. Grazie a noi la scelta del vino giusto diventa semplice ed immediata. Il nostro sommelier è stato testato dal laboratorio di neuromarketing dello IULM, ed abbiamo verificato una elevata accuratezza nelle nostre raccomandazioni. Il nostro sommelier sta evolvendo, e presto sarà dotato di un'avanzata intelligenza artificiale grazie ad una partnership con IBM".

Perchè siete diversi?

"Intendiamo eliminare il gergo tecnico che talvolta è tipico dei sommelier. Inoltre al centro della nostra attenzione ci sono le persone con i loro gusti, il vino è una conseguenza. Per noi il mondo del vino deve essere semplice e divertente, per questo utilizziamo un linguaggio innovativo, che abbina ad ogni tipologia di vino un carattere (ad esempio, per noi i rossi strutturati e tannici sono #saggi, ed il vino #brillante è una bollicina secche e dall'elevata acidità)". 

Cosa avete fato al Vinitaly con lo IULM e il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese?

"Il fine è stato trasmettere l'idea d'innovazione e semplificazione del mondo del vino connessa all'immagine dell'Oltrepò Pavese".

In che questo modo?

"I vini in degustazione dell'Oltrepò Pavese sono stati  preventivamente classificati in 13 categorie, a seconda delle loro caratteristiche organolettiche; display (Ipad e uno schermo collegato a PC) per fare il test Vino à Porter al pubblico che ha visitato  lo stand del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese; abbiamo spiegato delle 13 categorie e raccomandazione del vino ideale agli utenti, che sono potuti andare a richiedere tali vini al banco di degustazione. Inoltre è stato possibile provare il test di Vino à Porter, per arricchire l'esperienza di selezionati visitatori ed il contenuto espositivo del padiglione.

 

  1. Primo piano
  2. Popolari