Venerdì, 28 Aprile 2017

ARCIGAY CONTRO MEDIAWORLD PER VOLANTINO SAN VALENTINO. E L'AZIENDA SI SCUSA

 

"Nella stesura del regolamento di San Volantino abbiamo fatto un errore e ci dispiace. Ci teniamo a precisare che non era assolutamente nostra intenzione offendere nessuno e ad informarvi che il regolamento sarà modificato". Con un post su Facebook, MediaWorld - catena di elettronica ed elettrodomestici - fa ammenda dopo le critiche ricevute dall'Arcigay per il volantino promozionale di San Valentino.

Il concorso ideato dall'azienda in vista della Festa degli Innamorati, infatti, mette in palio 100 secondi di shopping gratuito all'interno di un punto vendita MediaWorld designato.

Requisito essenziale: ciascuno dei 3 vincitori dovrà scegliere un partner "maggiorenne e di sesso opposto al proprio". Il tutto - recita una nota pubblicata sul sito dell'Arcigay - "nonostante le coppie omosex siano una realtà riconosciuta perfino dallo Stato".

Gabriele Piazzoni, segretario nazionale dell'associazione, ha commentato così l'iniziativa di MediaWorld: "Dopo 30 anni di lotte per farci riconoscere dallo Stato, non pensavamo ci volesse più tempo per farsi riconoscere da una catena commerciale, la differenza però è che cittadini italiani siamo nati, clienti MediaWorld no".

"O cambiano il regolamento o noi cambieremo negozi", ha concluso Piazzoni. Ad ogni modo MediaWorld non è rimasta sorda alle richieste dell'Arcigay, annunciando tempestivamente una modifica delle regole del concorso.

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari