Domenica, 30 Aprile 2017

PAPA IN PIAZZA SAN PIETRO PER MESSA DI PASQUA. "SCANDALO IL DIVARIO RICCHI-POVERI"

Papa Francesco è entrato in processione in Piazza San Pietro, dove stamane, sul sagrato della basilica vaticana, presiede la solenne celebrazione della messa del giorno di Pasqua.
Alla celebrazione, che inizia con il rito del "Resurrexit", prendono parte fedeli romani e pellegrini provenienti da ogni parte del mondo in occasione delle feste pasquali.
Il Papa non tiene l'omelia poiché alla messa fa seguito la Benedizione "Urbi et Orbi" con il Messaggio pasquale.
La piazza, completamente gremita, è addobbata con ricche decorazioni floreali provenienti anche quest'anno dall'Olanda. "Questa è la festa della nostra speranza, la celebrazione della certezza che niente e nessuno potranno mai separarci dall'amore di Dio", ha twittato nella notte il Pontefice dal suo profilo @Pontifex in nove lingue. 

Papa:scandalo divario poveri e pochi ricchi possidenti - I poveri sono "testimonianza della scandalosa realtà di un mondo ancora tanto segnato dal divario tra lo sterminato numero di indigenti, spesso privi dello stretto necessario, e la minuscola porzione di possidenti che detengono la massima parte della ricchezza e pretendono di determinare i destini dell'umanità. Purtroppo, a duemila anni dall'annuncio del vangelo e dopo otto secoli dalla testimonianza di Francesco, siamo di fronte a un fenomeno di 'inequità globale' e di 'economia che uccide'". Così il Papa in una lettera al vescovo di Assisi.

S.Pietro 'blindata' per messa pasquale Pontefice - Elevate misure di sicurezza sono state allestite stamane in tutta la zona circostante il Vaticano in occasione della messa del giorno di Pasqua che papa Francesco presiederà in Piazza San Pietro, seguita poi dal messaggio e dalla benedizione 'Urbi et Orbi'. Le vie di avvicinamento alla piazza sono chiuse al traffico con doppi o tripli sbarramenti presidiati dalle forze di polizia. I fedeli che si dirigono a piedi verso la piazza per partecipare alla messa vengono incolonnati in percorsi obbligati e sottoposti prima a controlli delle borse e degli zainetti e poi fatti passare nei metal detector posti sotto al Colonnato. Tutta l'area è strettamente controllata da mezzi di carabinieri, polizia, vigili urbani e anche da uomini dell'esercito.

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari