Sabato, 25 Marzo 2017

OLTREPO PAVESE - CHEAP BUT CHIC: PIATTI GOLOSI E D'IMMAGINE AL COSTO MASSIMO DI 3EURO ! di Gabriella Draghi

 Un tempo il 19 marzo, giorno dedicato a San Giuseppe, dalle prime ore del mattino molte case dei paesi dell’Oltrepo erano invase dal profumo di dorate e invitanti frittelle! Il giorno della festa del papà, infatti, le vere protagoniste erano queste dolci prelibatezze per la gioia di grandi e piccoli. La tradizione  ha origine dalle antichissime celebrazioni che si svolgevano all’inizio della primavera durante le quali  gli antichi accendevano grossi fuochi e consumavano focaccine fritte impastate con acqua e farina di frumento. Oggi si frigge molto meno, si preferisce comprare le frittelle in pasticceria o dal panettiere ma sono sicura che a San Giuseppe  nelle valli oltrepadane si diffonderà ancora il profumo intenso di questi golosissimi dolci!

La ricetta che vi propongo questo mese è una rivisitazione delle frittelle tradizionali, molto leggera e di sicuro effetto per una merenda chic!

Rose alla marmellata di ciliegie

Ingredienti  per 4 persone:

150 g di farina bianca

15 g di burro

1 uovo intero

qualche cucchiaio di grappa

un pizzico di sale

strutto o olio di semi di arachide  per friggere

qualche cucchiaio di marmellata di ciliegie

zucchero a velo

Come si preparano:

In una terrina mescoliamo la farina  con il burro morbido, l’uovo e un pizzico di sale. Lavoriamo  energicamente aggiungendo qualche cucchiaio di grappa fino ad ottenere un impasto sodo che avvolgeremo nella pellicola e lasceremo riposare per mezz’ora. Ricaviamo dalla pasta  una sfoglia molto sottile  usando o il mattarello oppure la comodissima macchina per sfoglia. Ci servono ora tre formine per biscotti rotonde  di dimensioni crescenti. Tagliamo per ogni rosa un cerchio più grande, uno medio e uno piccolo. Spennelliamo  leggermente con acqua il centro del primo disco e posizioniamo sopra il secondo , spennelliamo con acqua il centro del secondo disco e adagiamo il terzo. Premiamo bene il punto centrale  con il dito  e con una rotella pratichiamo delle incisioni dall’esterno verso il centro per creare i petali.

In un pentolino con i bordi alti sciogliamo lo strutto e friggiamo le rose una alla volta tenendole ben immerse con il manico di un cucchiaio nel punto centrale. In questo modo i petali friggendo si gonfieranno formando la corolla delle nostre rose.

Quando saranno  ben dorate, le scoliamo su carta per fritti, mettiamo al centro della corolla un cucchiaino di marmellata, spolverizziamo con zucchero a velo  e le nostre bellissime rose sono pronte da servire..

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari