Martedì, 25 Aprile 2017

IMMIGRAZIONE: IN ARRIVO 250MILA CLANDESTINI DALLA LIBIA

Ennesimo allarme immigrati. In Italia è in arrivo un esercito di 250mila clandestini dalla Libia. Non è un rischio ma la previsione del governo italiano che circola tra i ministri e coinvolge soprattutto il dicastero di Marco Minniti che dovrà occuparsi dell’accoglienza di un nuovo fiume di disperati. È una cifra superiore agli sbarchi degli anni scorsi. Si è sperato che gli accordi del governo con la Libia di Serraj potessero aiutare a limitare le partenze, ma nemmeno l’opera di addestramento della Guardia Costiera libica è bastata per interrompere i flussi.   «Ovviamente la sinistra non intende fare nulla per fermare questa invasione: a loro piace e soprattutto fa comodo alle loro cooperative amiche che lucrano sui disperati – è il commento a caldo di Giorgia Meloni su Facebook. « Noi vogliamo un’Italia capace di difendere i suoi confini, un’Italia sovrana che in Europa vada a chiedere aiuto per un blocco navale immediato al largo delle coste libiche», ha concluso la leader di Fratelli d’Italia invitando a partecipare alla manifestazione “Italia Sovrana in Europa” che si terrà a Roma il  25 marzo al teatro Angelicum in occasione del vertice straordinario Ue per il 60esimo anniversario dei Trattati di Roma.  «Adesso cosa intende fare il governo?», si domanda preoccupato il senatore leghista Roberto Calderoli, «resteremo a guardare mentre ci invadono? Continueremo a spedire le nostre navi in acque territoriali libiche per il consueto “servizio taxi” dalla Libia alla Sicilia? Oppure, finalmente, ci decideremo a fare come Malta e la Spagna ovvero pattugliamenti in mare e respingimenti dei barconi verso i porti di partenza?»,

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari