Domenica, 23 Aprile 2017
Alimentazione

Alimentazione (73)

Salame di Varzi, manifattura di alto artigianato o prodotto industriale? La sua qualità è ancora all'altezza della sua fama oppure qualcosa si è andato smarrendo tra i meandri della Dop e del suo disciplinare? E, soprattutto, perché non riesce a fare da traino al rilancio economico e turistico della Valle Staffora come tutti si aspetterebbero? La Confraternita Pegaso è un'associazione di amatori del salame varzese con sede a Ponte Nizza, in località Casa Minchino. Sorta spontaneamente nel 2000, si era posta come obiettivo la promozione del salame prodotto a Varzi e in tutte le colline dell'Oltrepò pavese secondo le antiche…
Crescono i ristoranti quest'anno che a Pasqua non serviranno piatti a base di agnello e capretto (1 su 4). Lo segnala la Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe). Ampio spazio, aggiunge la Federazione, sarà dato anche a menù a filiera corta e con prodotti biologici (40%). Per il pranzo di domenica 16 aprile si prevedono 3,7 milioni di clienti, in aumento dell'1,5% sul 2016. Circa il 45% delle persone che pranzeranno fuori casa sono turisti, principalmente italiani.
Oggi, in Italia sono oltre 18 milioni le persone (82%), 8 su 10, che dedicano alla pausa pranzo in media un’ora o più. È uno degli elementi che emerge da un’indagine Doxa - Ancit (Associazione nazionale conservieri ittici) che ha evidenziato il rapporto degli italiani con il pasto sul luogo di lavoro. Quello che nell’immaginario collettivo può sembrare un pranzo frugale e veloce, in realtà, rappresenta per molti 'un’oasi felice' in cui ricaricare le pile, mangiare bene e, perché no, fare amicizia. Insomma la pausa pranzo al lavoro conta eccome per gli Italiani: del resto solo l’8% non gli dà…
Una crescita boom del 295% in Europa e del 280% nel mondo: questi i dati relativi allo sviluppo della viticoltura biologica nel periodo 2004-2015 secondo l'analisi Wine Monitor Nomisma per Ice-Federbio diffusa a Vinitaly.La viticoltura biologica europea - con 293 mila ettari- ha un ruolo di primo piano - sottolinea il rapporto, tanto che rappresenta l'88% della superficie vitata bio del mondo. Il primato dell'Europa si segnala anche attraverso l'incidenza delle superfici vitate bio sul totale, che nel 2015 ha superato il 7% a fronte di una quota mondiale che non raggiunge il 5%. In tale scenario l'Italia (83 mila…
 Sei uno qualunque, uscito con gli amici per andare in pizzeria. Ora no, sei un posato padre di famiglia che sceglie la pizzeria invece del ristorante, di questi tempi 50 euro a cranio sono troppi per le persone posate. Cambio di scena: sei lo studente in libera uscita con la sua donatrice d’organi preferita, in pizzeria ci vai perché ti senti a tuo agio. C’è poi la variante: “Vai in pizzeria proprio perché ti piace il disco rosso di pasta”. Cosa accomuna queste persone? Beh, facile direte voi, la pizza. Invece no, o meglio, non solo. E’ il cammello. Quel…
Cresce il consumo di alcol in Italia, in particolare di aperitivi, amari e superalcolici, e aumenta soprattutto il consumo lontano dai pasti, quello più dannoso per la salute. Mentre i 'grandi bevitori', i cosiddetti 'binge drinker' che fuoripasto assumono grandi quantità di alcolici, toccano quota 3,7 milioni e sono soprattutto giovanissimi. E' quanto emerge dall'ultima Relazione su alcol e problemi correlati, trasmessa dal Ministero della Salute al Parlamento.Nel corso del 2015, il 64,5% degli italiani di 11 anni e più, ovvero 35,6 milioni di persone, ha consumato almeno una bevanda alcolica, con prevalenza maggiore tra i maschi (77,9%) rispetto alle…
Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari