Mercoledì, 26 Aprile 2017
Alimentazione

Alimentazione (72)

 Secondo il mito, la ricetta della Coca Cola sarebbe uno dei segreti meglio custoditi al mondo. I chimici della Ava Winery dicono di poter sottoporre a Reverse Engineering (cioè partire da un prodotto finito per scomporlo nei suoi elementi fondamentali al fini di riprodurlo) i vini delle migliori annate per e poi riprodurli in laboratorio. Quindi, ci siamo chiesti, non potrebbero fare lo stesso con la ricetta segreta della Coca-Cola? E invece… “Certo che potremmo riprodurre l’esatta formula della Coca Cola“, ci ha detto il co-fondatore Alex Lee. “[Ma] non credo valga la pena farlo. La Coca-Cola è già così…
Una storia di successo per un prodotto sempre più amato dai giovani e dai mercati esteri, con una crescita sommessa ma esponenziale e numeri di tutto rispetto. Eppure, un successo quello dei birrifici artigianali - vero asso del made in Italy - gravato da accise e burocrazia. I micro-birrifici artigianali oggi in Italia sono circa 800, ma si arriva a 1.100 se si tiene conto delle cosiddette 'beer firm', i birrifici senza impianto di produzione proprio. Nel 2014 erano 700 e appena qualche decina vent'anni fa. Il settore dà lavoro a 3mila addetti che salgono a 5mila con l'indotto. Sul…
Boom di riso straniero in Italia: nel 2016 si è infatti registrato un aumento-record del 18% delle importazioni che hanno fatto scattare 12 allerte sanitarie da contaminazione per gli arrivi di riso, e prodotti a base di riso, da Paesi extracomunitari in Europa, secondo i dati del sistema di allarme rapido comunitario (RASFF). E' l'allarme lanciato da uno studio della Coldiretti su dati Istat dal quale emerge che le partite "fuorilegge", pericolose per la salute, riguardano la presenza irregolare di residui antiparassitari, di aflatossine cancerogene o altre tossine oltre i limiti, infestazioni da insetti, livelli fuori norma di metalli pesanti…
 Se 'basta un poco di zucchero e la pillola va giù', troppo zucchero rischia di trasformarsi in 'veleno' per il fegato dei bambini. "L'abuso sistematico del fruttosio aggiunto ai cibi e alle bevande ha gli stessi effetti pericolosi dell'alcol: ogni grammo in eccesso rispetto al fabbisogno giornaliero (circa 25 grammi) accresce di una volta e mezza il rischio di sviluppare malattie epatiche gravi". E' quanto emerge da uno studio dei ricercatori dell'area di Malattie epato-metaboliche dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, che per la prima volta in letteratura rivela i danni del fruttosio sulle cellule del fegato dei più piccoli.…
 Dagli esperti un monito per i genitori: è importante che i bambini non abbiano tutti i pomeriggi impegnati tra corsi e attività extra scolastiche. Devono avere invece anche il tempo per 'annoiarsi' e sperimentare il gioco libero ed è importante che non saltino la merenda. "Per i bambini sarebbe ottimale avere almeno due pomeriggi liberi a settimana, il cosiddetto 'dolce far niente' - spiega Maria Rita Spreghini, esperta di Terapia Educazionale Nutrizionale - Attenzione: 'liberi' non vuol dire incollati davanti alla tv, o al computer e così via ma momenti per sviluppare la propria creatività e fantasia, come leggere un…
Latte di mucca "avariato" trattato con la soda caustica e utilizzato per produrre la mozzarella dop. La pratica illecita, e potenzialmente pericolosa per i consumatori, è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Caserta nell'ambito di un'inchiesta della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che ha portato cinque persone agli arresti domiciliari, ovvero i fratelli Salvatore e Luca Bellopede, titolari del noto caseificio omonimo con sede a Marcianise, soci del consorzio di tutela, i fratelli Vincenzo e Antonio Croce, proprietari della Casearia Sorrentino Srl di Frattaminore (Napoli), e Gennaro Falconiero, amministratore del Caseificio San Maurizio Srl di Frattamaggiore…
Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari