Sabato, 24 Giugno 2017
Alimentazione

Alimentazione (57)

Dal caffè protezione contro il cancro della prostata: una ricerca condotta dall'IRCCS Neuromed di Pozzilli in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità e l'IRCCS Istituto Dermopatico dell'Immacolata di Roma su 7000 italiani, unita a studi in laboratorio, mostra che il rischio di tumore si riduce di oltre il 50% in chi beve più di tre tazzine al giorno. Sarebbe la caffeina la diretta responsabile degli effetti protettivi.Condotto da George Pounis di Neuromed, lo studio è stato pubblicato sulla rivista International Journal of Cancer. Alcuni studi recenti avevano suggerito un effetto protettivo della bevanda. In questo nuovo lavoro sono stati seguiti…
A evidenziare la continua evoluzione del comparto della salumeria italiana verso un continuo miglioramento nutrizionale, è stato presentato l'aggiornamento 2017 relativo alla Ricerca sui Salumi tutelati svolta nel nel 2011. Promossa dall'Istituto Salumi Italiani Tutelati (ISIT) e realizzata dal Centro Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (CREA) e dalla Stazione Sperimentale per l'Industria delle Conserve Alimentari (SSICA), questa edizione dello studio si è focalizzata in particolare su 6 nuovi Salumi DOP: Coppa Piacentina, Pancetta Piacentina, Salame Piacentino, Salame Brianza, Salame di Varzi e Prosciutto Toscano."Obiettivo della ricerca è fornire ai consumatori corrette informazioni di carattere scientifico, al di là…
Boom dei consumi di frutta e verdura domestici nei primi due mesi 2017. Il migliore degli ultimi 17 anni di rilevazioni. A dirlo è il Rapporto del Macfrut Consumers' Trend che ha registrato un incremento del 4%, dato che assume una rilevanza ancora maggiore nel contesto climatico nel quale è maturato. "La morsa del gelo, che ha afflitto l'Italia nei primi mesi dell'anno, ha causato molti problemi alla produzione, alla logistica e alla distribuzione - spiega il Rapporto - A fronte di carenze di merce nei punti vendita, di approfondimenti televisivi e servizi sui tg, di cartelli con scuse da…
Le bibite zuccherate fanno invecchiare il cervello, aumentando il rischio di Alzheimer, e anche quelle 'diet' sono associate ad un aumento del rischio di demenza e di ictus. Lo affermano due studi della Boston University pubblicati dalle riviste Stroke e Alzheimer and Dementia. Entrambe le ricerche sono state condotte su soggetti arruolati nel Framingham Heart Study's Offspring and Third-Generation, che comprende figli e nipoti dei partecipanti al Framingham Study del 1948. Nel primo sono state analizzate 4mila persone sottoposte a risonanza magnetica e a test cognitivi. In quelle che avevano un consumo definito 'alto', cioè più di due bibite zuccherate…
"Il Rosé oggi non è solo riempire i bicchieri dei commensali, e quando stai per ordinare un'altra birra da abbinare alla tua pizza, sostituiscila con un bicchiere di rosé, come farei io!". Parola della chef italiana naturalizzata statunitense Lidia Bastianich che con i suoi libri e trasmissioni tv ha insegnato a cucinare a milioni di americani. Lidia è stata scelta dall'associazione nazionale Donne del Vino per essere testimonial di "Sorrento Rosé", il primo festival dei vini rosati che sarà ospitato dal 12 al 14 maggio nel capoluogo della penisola sorrentina. Bastianich, nel sottolineare di "essere onorata" di essere stata scelta…
La scienza spesso conferma il pensiero comune, altre volte lo contraddice. Come nel caso di uno studio effettuato a bordo di una navicella spaziale, che ha mostrato come i cibi salati, contrariamente a quanto è sempre stato detto, non farebbero venire sete, ma fame. I cosmonauti che mangiavano più sale infatti, trattenevano più acqua, e pertanto non avevano particolare sete ma bisogno di più energia.Per un lungo viaggio spaziale la connessione tra l'assunzione di sale e il bere potrebbe influenzare i calcoli per le scorte.I ricercatori del Centro Max Delbrück di Berlino e la Vanderbilt University, in Tennessee, hanno approfittato…

  1. Primo piano
  2. Popolari