Mercoledì, 26 Aprile 2017
Alimentazione

Alimentazione (72)

Le indicazioni nei libri di ricette sulla cottura dei cibi sono spesso sbagliate dal punto di vista della sicurezza, e non mettono al sicuro dal rischio di infezioni alimentari. Lo afferma uno studio della North Carolina State University pubblicato dal British Food Journal, secondo cui andrebbero invece inserite informazioni su come uccidere eventuali patogeni.I ricercatori hanno analizzato circa 1500 ricette da 29 libri fra i più venduti negli Usa, cercando di verificare se indicassero la temperatura interna a cui cuocere gli ingredienti crudi e se questa fosse effettivamente quella più sicura. Solo 123 ricette, l'8%, indicavano a quanti gradi dovessero…
Dalla farina di grillo ai micrortaggi. Ecco il cibo del prossimo futuro. Dal bacon “vegano” ai gamberi di alghe. Sono solo alcuni dei cibi più nutritivi e sostenibili che tra qualche anno potrebbero arrivare sulle nostre tavole. E non c’è nulla di nauseante nella farina di grillo né nelle altre soluzioni alimentari. Ad accendere i riflettori sui ‘super food’ che sfameranno il mondo è Seeds&Chips, the Global Food Innovation Summit (8-11 maggio, Fiera Milano Rho). Secondo recenti stime delle Nazioni Unite, infatti, entro il 2050 la popolazione mondiale passerà dagli attuali 7 ai 9,7 miliardi, circa 2,5 miliardi di persone…
 “ E quando l’acqua bolle, buttate la pasta” — “Perché?” — “Perché sì, perché da che mondo è mondo si è sempre fatto così, perché mia nonna faceva così, io faccio così e quindi è giusto così!” “Ah, ecco. Ma poi, a quanti gradi bolle l’acqua?” — “A 100 gradi, è ovvio, lo sanno tutti anche senza cercare su Google…” Provate a dare questa serie di risposte a qualsivoglia fisico, chimico o matematico, e di sicuro ci guadagnerete come minimo un’occhiata di accademico disgusto. Se poi andrete a raccontarle a Dario Bressanini, il chimico prestato alla gastronomia più popolare del…
E' blu il raggio magico in grado di potenziare fino a 50 volte le sostanze nutritive negli ortaggi, come lattuga, spinaci e cavoli, coltivati in ambienti protetti rispetto a quelle all'aperto. A scoprirlo è l'Università nella regione del Kansai nel cuore del Giappone, che ha messo a punto una particolare tecnologia basata sulla fotosintesi e sulla capacità di assorbire le sostanze nutritive delle piante. Le verdure coltivate in un ambiente protetto senza l'uso di prodotti chimici, secondo i ricercatori, sarebbero più sicure di quelle coltivate in pieno campo, il problema è renderle appetibili per i consumatori che si dimostrano ancora…
Non solo cioccolata, ma anche cozze, alici, uova, pollo, spinaci e asparagi. Sono i cibi 'della felicità' per dare scacco matto alla depressione. A tavola, come sanno 3 italiani su 4, si ritrova il buonumore. A dirlo è un'indagine di Federcoopesca-Confcooperative realizzata in occasione della Giornata mondiale della felicità, da cui emerge che se per l'85% delle donne i piatti del buonumore sono i primi e i dolci, il 75% degli uomini indica pesce o carne, meglio se alla brace. A dettare la dieta salva-umore è Corrado Piccinetti, biologo ed esperto di alimentazione, con alimenti di facile reperibilità. Via libera…
Pesce, mon amour. La nostra, per il pesce, è una passione vera: cotto, crudo, fritto, al forno, in insalata oppure grigliato, il pesce è uno degli alimenti più amati e consumati dagli italiani. Proprio per il piacere con cui lo consumiamo, spesso anche al ristorante, conoscerlo meglio è d’obbligo. La dettagliata inchiesta di Gabriele Martini apparsa su La Stampa è un valido aiuto per districarci tra i vari locali che propongono pesce, sopratutto quelli etnici, nonché tra le varie “pratiche” associate al suo reperimento e utilizzo. Una guida per aiutarci a fare chiarezza di cui riportiamo di seguito i punti…
Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari