Mercoledì, 29 Marzo 2017

STRADELLA – “80 EURO AL MESE? COSA MI È VENUTO IN MENTE!” ci scrive il Signor Mario di Stradella

" Egregio Direttore, Non so se ridere o piangere, se non fosse vero riderei ma poiché quello che mi è successo è vero piango, piango perché nel mese di agosto il mio compenso per il mio lavoro svolto come dipendente è stato di € 43,00. Sì 43 euro!!! Ogni tanto guardo e riguardo l' assegno che per principio mai cambierò. Questo grazie a Renzi che prima mi d? 80 euro al mese, essendo io, a detta del mio commercialista… rientrato nei parametri della "sua generosit? " poi me li toglie… Ma non contesto il fatto che me li abbia tolti, per carit? … contesto gli operatori del settore, ragionieri, commercialisti, sindacati di settore, ecc. ecc. che ne sanno meno di me che faccio il carpentiere e mi hanno fatto rientrare in una riforma a cui non ne avevo diritto! Pace errare è umano, ma ora dico io un po' di buon senso… caro Renzi mi hai dato 80 euro al mese e riprenditeli con le stesse modalit? con cui me li hai dati, cioè a scadenza mensile, sbaglio? Invece no, Renzi decide di togliermi tutto il "mal tolto" in due tranche , una ad Agosto ed una a Settembre. Caro Renzi spero che con la riforma di Equitalia ti vada meglio!"

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari