Venerdì, 26 Maggio 2017

“INCIVILTÀ TRA CHI PASSEGGIA CON IL PROPRIO CANE” ci scrive il Signor Massimo di Stradella

"Egregio Direttore, una recente pubblicità vista in Tv, elenca le varie motivazioni per l'adozione di un cane, una delle quali troverebbe nella necessità di portarlo a spasso l'occasione per mantenersi in ottima forma fisica senza alcun obbligo di recarsi in palestra. Fra quelli che passeggiano con il cane ci sono molti incivili che, pur raccogliendo gli escrementi depositati dal loro attrezzo ginnico, li abbandonano fuori da contenitori per l'immondizia al pari di altri rifiuti quali fazzolettini di carta, pacchetti di sigarette, involucri di caramelle o altri oggetti di scarto con cui amano passeggiare.

L'automobile con la quale hanno raggiunto il luogo della passeggiata è troppo preziosa per ospitare tutte queste cose ed è quindi normale trovare lungo il bordo delle strade tutto ciò che si è mangiato o bevuto nel corso del viaggio.

Non importa se i bambini, assistono e apprendono questo tipo di educazione impartita sul campo dai genitori, diventando a loro volta l'incivile cittadino che sta degradando l'ambiente naturale e civico a nostra disposizione."

 

 

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari