Martedì, 23 Maggio 2017
Primo Piano

Primo Piano (415)

La Guardia di Finanza di Pavia ha sequestrato 25 immobili e conti correnti bancari per oltre 2 milioni di euro, che erano nella disponibilità di un imprenditore di 50 anni che operava nelle province di Brescia, Milano e Pavia. L'uomo ufficialmente risultava nullatenente al Fisco.Gli accertamenti hanno consentito di ricostruire la storia criminale dell'imprenditore, caratterizzata da numerose denunce per frode fiscale, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e violazioni alla normativa sul lavoro."Le condotte delittuose - si legge in una nota della GdF - venivano realizzate attraverso decine di società(oltre una trentina quelle scoperte) che, intestate a prestanome,…
Un 18enne si è sparato un colpo di pistola alla testa con l'arma regolarmente detenuta dal padre mentre la mostrava a un gruppo di amici: il drammatico incidente è avvenuto intorno a mezzanotte in un appartamento popolare del quartiere San Berardo, a Teramo. Il giovane è stato sottoposto a un intervento chirurgico di oltre quattro ore all'ospedale 'Mazzini' dove è ricoverato nel reparto di rianimazione, in coma farmacologico, con riserva di prognosi. Lo studente vive con la famiglia a Nereto (Teramo) e ieri sera aveva raggiunto i quattro amici a Teramo. Secondo il racconto fornito alla polizia da questi, il…
Avrebbe approfittato del proprio ruolo di sindaco, e della complicità di consiglieri comunali e funzionari, per estinguere con soldi pubblici un debito da quasi 70mila euro contratto nell'ambito della propria attività di imprenditore edile. E' quanto contestato al primo cittadino di Valle di Maddaloni Giovanni Pascarella dall'avviso di conclusione indagini per il reato di peculato emesso dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e notificato oggi dai carabinieri. Con Pascarella sono stati raggiunti dall'avviso anche il vice-sindaco Raffaele Monaco e altre quattro persone.Pascarella era stato destinatario di un pignoramento del quinto dello stipendio a garanzia di un debito…
Facebook va alla guerra contro le fake news. In Gran Bretagna il più noto e diffuso dei social network in vista delle elezioni politiche (in programma l’8 giugno) ha comprato intere pagine di pubblicità su alcuni quotidiani (tra cui il Guardian) per promuovere il suo decalogo contro le bufale in rete e ha inoltre lanciato un sistema per identificare più velocemente le notizie false che circolano sulla sua piattaforma e ingannano gli utenti (provvedendo a chiudere già «decine di migliaia» di account). A riportarlo la stampa britannica. Facebook, social network da quasi 2 miliardi di utenti iscritti in tutto il…
Finisce in manette il luminare italiano per le terapie del dolore, Guido Fanelli, già consulente del ministero della Sanità. Sarebbe lui «il perno di un articolato sistema di corruzione realizzato per incamerare somme di denaro e beni di ingente valore, attraverso l’asservimento agli interessi commerciali di alcune case farmaceutiche interessate a creare una propria “zona” di influenza su pubblici ufficiali per la promozione e la diffusione illecita dei relativi prodotti farmaceutici». Lo hanno spiegato i Nas di Parma, in una conferenza stampa nelle città emiliana, sulla complessa indagine, denominata Pasimasi, (con 75 indagati) che ha portato all’arresto di 19 persone,…
Una bambina di sei anni è stata uccisa nell'esplosione di un castello gonfiabile in un ristorante di Caldes di Malavella, in Catalogna.Altri sei bambini sono rimasti feriti, due sono ricoverati in condizioni ritenute gravi ma stabili. Secondo i primi accertamenti, il ristorante Mas Oller non aveva le autorizzazioni necessarie. Al momento non sono chiari i motivi dell'incidente. Al momento dello scoppio dieci bambini stavano giocando sul castello, mentre i genitori erano in sala da pranzo. Secondo un delegato del governo catalano l'esplosione è stata particolarmente violenta, alcuni bambini sono stati ritrovati "a dieci o venti metri di distanza". Il castello…
Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari