Sabato, 24 Giugno 2017
Primo Piano

Primo Piano (394)

Il nome Buttafuoco deriva dal dialetto "al buta me al fogh", che significa letteralmente "scalda come il fuoco", poiché con il suoi 14 gradi si tratta di un vino decisamente corposo. Questo prodotto nasce in Oltrepò Pavese, precisamente tra la Valle Versa e Valle Scuropasso, comprendendo ben sette comuni (Canneto Pavese, Castana, Montescano, Cigognola, Pietra de' Giorgi, Broni e Stradella). Il marchio adottato è un ovale, rievocazione della botte tipica dell'Oltrepò Pavese, sostenuto dalla scritta Buttafuoco e dal quale si dipartono due nastri rossi rappresentativi dei due torrenti, il Versa e lo Scuropasso; all'interno la sagoma di un veliero sospinto…
Durante la primavera del 2018 inizieranno i lavori di ristrutturazione del Teatro Sociale di Voghera. Dureranno un anno e mezzo; ma non è ancora chiaro come si presenterà la struttura al termine. Né è ancora stato definito con precisione come verrà gestito il teatro e da chi. Ne abbiamo parlato con una delle voci vogheresi più competenti in capitolo: Marco Vaccari, regista e attore, che attualmente dirige con successo il Teatro San Babila di Milano. Che importanza ha avuto, storicamente, il teatro per Voghera? "Ho organizzato la stagione in città per quattordici anni. I risultati ci sono sempre stati, l’affluenza…
Brutta, bruttissima vicenda quella delle intercettazioni choc dalla caserma dei carabinieri di Aulla, in provincia di Massa Carrara: “Ai marocchini darei una fraccata di legnate. Importare migranti abbassa il livello culturale dell’Europa”. Le microspie avrebbero regstrato tutto: le conversazioni, quel patto “come la mafia”, la confessione dei soprusi. Sono otto le misure cautelari emesse dopo la richiesta del Pm di Aulla, Alessia Iacopini. Gli indagati sono 22, tra cui il maresciallo della stazione della Lunigiana (sospeso dal servizio), il brigadiere Alessandro Fiorentino (arrestato) e i carabinieri Ian Nobile, Gianluca Granata e Luca Varone (ai domiciliari). Altri militari hanno dovuto cambiare…
Per i parenti delle vittime del terremoto del Centro Italia arriva l’ultimo oltraggio. Costretti a pagare la tassa di successione anche sulle macerie. Clamoroso il caso degli abitanti di Amatrice, dove decine di parenti delle vittime del terremoto saranno costrette a pagare l’imposta di successione, una tassa alla quale dovrà aggiungersi probabilmente anche il costo per smaltire le macerie “ereditate”. L’errore, cui bisognerà provare a porre rimedio entro i prossimi 2 mesi, è stato commesso dal governo, che nella manovra correttiva non ha previsto l’auspicata esenzione. Fa sorridere amaramente, dunque, rileggere quanto dichiaravano gli esponenti del governo. Il sottosegretario al…
Il Ponte della Becca non è soltanto un simbolo storico che, attraversato dalla S.S. 617 Bronese, collega l'Oltrepo Pavese orientale con la città di Pavia, ma sta diventando l'ennesimo simbolo di un'opera pubblica che, ormai obsoleta, non riesce ad ottenere i fondi pubblici necessari per il suo rifacimento. I tecnici sostengono che costerebbe di più smantellarlo e costruirne uno nuovo, ma nessun progetto è ancora stato presentato. A febbraio, i Sindaci dei comuni interessati si sono riuniti in un corteo pacifico, al fine di "smuovere gli animi" delle cariche politiche più alte. Alla protesta hanno partecipato amministratori, rappresentanti di enti…
Ha scatenato un vero parapiglia, con tanto di zuffa, che ha coinvolto anche la ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, spintonata e finita nell'infermeria di Palazzo Madama. Il voto sullo ius soli, il disegno di legge licenziato due anni fa dalla Camera e approdato ora in Aula al Senato, è finito di nuovo al centro di roventi polemiche, alimentate, tra l'altro dalle proteste di Lega e M5S. Ma cosa prevedono le norme sulla cittadinanza e come cambierebbero con lo ius soli temperato e lo ius culturae? 1.COSA DICE LA LEGGE - In base alla legge 91 del 1992, chi è nato in…

  1. Primo piano
  2. Popolari