Venerdì, 28 Luglio 2017

BRESSANA BOTTARONE - BRESSART FESTIVAL UNA SFIDA ALL'OLTREPÒ PAVESE

Una sfida all'Oltrepò pavese: la creazione, in un piccolo centro di provincia, di una manifestazione che abbia un respiro ampio e ambizioso, il primo festival sul territorio dedicato ai linguaggi artistici contemporanei: arte visiva, teatro, musica, letteratura, fotografia, video. La prima edizione di BressArt Festival, che avrà luogo da domenica 2 a domenica 9 aprile 2017 proprio a Bressana Bottarone, nasce dal lavoro di squadra di un gruppo di artisti, operatori culturali e dell’assessorato alla cultura del Comune di Bressana Bottarone, un paese di 3.500 abitanti, piccolo ma vivace.

Quattro mostre verranno organizzate nella sala polivalente del Comune di Bressana: una mostra con pitture e installazioni dell'artista Matteo Antonini, una di scultura e installazioni, con le opere di Aris Marakis, entrambe curate dalla giornalista Riccarda Mandrini. Poi due mostre fotografiche: “Bielorussia terra ignota? Volti, architetture, paesaggi” di Vladimir Sutiaghin, a cura di Roberto Mutti, giornalista, e “Dakar-The original Senegal culture and lifestyle” di e a cura di Vincenzo Cammarata.

Oltre alla Sala Polivalente, l'arte continua, per invadere il paese e avvicinare ancora di più la comunità e il pubblico dei visitatori. Infatti molte altre opere  (dipinti, sculture, installazioni e vere e proprie performance artistiche) verranno disposte e organizzate negli esercizi commerciali di Bressana. Saranno a disposizione dei visitatori “cartoline con mappa” che riporteranno le indicazioni di questi luoghi e che i titolari degli esercizi commerciali che aderiranno all'iniziativa avranno il compito di vidimare. Una volte completate, quindi una volta visitati tutti i luoghi, gli spettatori, attraverso queste cartoline, possono concorrere ad una estrazione i cui premi sono opere degli stessi artisti titolari delle mostre, create appositamente per l'occasione.

Sono in programma inoltre performance artistiche al mercato cittadino - a cura del Collettivo Precipitazioni - interviste a tema e un incontro letterario con lo scrittore Mino Milani.

Infine a completare l’offerta culturale e artistica, è in programma un appuntamento che è insieme teatro, performance, video arte e indagine sociale: Shoot the Queen, una produzione AcquasumARTE Milano. A chiudere il Festival sarà una performance “partecipata”, quindi con la collaborazione di persone comuni che da spettatori diventano attori e protagonisti. Un ponte tra culture e persone, artisti e abitanti, arte e paese.

 

  1. Primo piano
  2. Popolari