Giovedì, 17 Agosto 2017
Articoli filtrati per data: Lunedì, 20 Marzo 2017

Nel 2016 il numero dei bambini non nati ha raggiunto le dimensioni di una città come Monza, mai così alto secondo l'ultimo rapporto Istat sulla popolazione e anche per il Population Division del Department of Economics and Social Affairsdell'Onu gli italiani "sono un gruppo etnico in via di estinzione". La fecondità è scesa a 1,34 figli per donna, ma si deve considerare che le straniere fanno 1,95 figli e le italiane 1,27. Il rapporto fra nascite e decessi in Italia è negativo dal 1990 e l'ultima revisione aggiornata delle previsioni per la crescita - in base al rapporto del “World Population Prospect: the 2015 Revisione” parla di una popolazione ferma. In un'Italia in cui il segno meno per quanto riguarda le nascite sembra essere molto diffuso, la città di Bolzano fa eccezione. Qui la popolazione è aumentata dell’1,4% e in media le donne hanno 1,78 figli ciascuna. Un dato in controtendenza reso possibile dagli aiuti degli enti locali  che nella provincia di Bolzano sono aumentati da 37mila a 47mila e grazie ai fondi passati da 45 milioni a 73 milioni di euro. I bambini da zero a tre anni ricevono un assegno che, dal 2013, vale 200 euro al mese. Non è per i ricchi, ma per chi non supera gli 80mila euro all’anno di reddito netto, "pari però al 90% delle famiglie", spiega l’assessore provinciale Waltraud Deeg. L’importo si cumula con un assegno regionale più elastico sull’età e ha in media un valore di 110 euro mensili, e, col bonus nazionale, da 80.

 

Chiedeva sesso in cambio di un ruolo da titolare in squadra. Ruota intorno al mondo del calcio giovanile l'operazione della polizia postale di Torino che ha arrestato un allenatore 20enne, ora ai domiciliari. In carcere è invece finito un allenatore 50enne che sfruttava il collega più giovane per collezionare materiale pedopornografico. Obbligo di firma per un arbitro, che con la scusa di massaggi tonificanti tentava approcci sessuali. Pedopornografia e violenza sessuale le accuse a vario titolo nei loro confronti. L'indagine, coordinata dalla Procura di Torino e durata quasi un anno. A far scattare gli accertamenti è stata la denuncia per violenza sessuale dei genitori di un sedicenne con la passione del pallone. Una quindicina le vittime che hanno confermato i sospetti della polizia. L'inchiesta è ancora in corso.

  1. Primo piano
  2. Popolari