Giovedì, 17 Agosto 2017

CANNETO PAVESE: È MORTO BRUNO BAZZINI, IL RALLY 4 REGIONI AVRÀ UN SAPORE DIVERSO, PIÙ AMARO!

In Oltrepo c’era una persona che per 50 anni ha frequenta il mondo dei rally, in modo attivo, sia a livello nazionale che a livello locale. C’era… perchè Bruno Bazzini, il mitico “Bazz” questa mattina se ne è andato in cielo. Da alcuni giorni era ricoverato all’Ospedale San Matteo di Pavia dopo aver avuto un malore 10 giorni orsono, mentre si trovava al bar. Bruno Bazzini, 70 anni, stava parlando con alcuni amici, quando all’improvviso  ha accusato un dolore al petto: “Sto male, sto male” ha detto agli amici prima di accasciarsi al suolo, trasportato immediatamente all’ospedale di Pavia, le sue condizioni gravissime non sono mai migliorate, e questa mattina verso le ore 12 la tragica notizia… “il Bazz è morto”.

Quando si parlava con lui erano innumerevoli gli aneddoti, le curiosità e i fatti, a volte anche segreti rallystici, che raccontava, con simpatia e dovizia di particolari. Sono migliaia gli episodi dove il “Bazz” era stato testimone, episodi rallystici che molte volte raccontava ed altre volte non raccontava, perché pur con la sua incontenibile simpatia, verve e voglia di vivere, Bruno Bazzini, una vera Wikipedia del rallysmo nazionale e oltrepadano, sapeva mantenere i segreti, e ne avrebbe avuti tanti da raccontare. Aveva  il dono di avere la battuta pronta e spesso riusciva sempre con una battuta appunto, a smorzare i toni e non esacerbare gli animi. In ogni rally è stato animatore del "terzo tempo", la serata di festa che si svolge alla fine di ogni rally, innumerevoli sono le foto che lo ritraggono con le pilotesse e le navigatrici, più brave, ma sopratutto più belle.  Bruno Bazzini, di Canneto Pavese, professione ristoratore e con l’hobby dei rally, o forse il contrario, come poteva permettersi di dire con maliziosa ironia qualche suo vero amico…. Dal suo ristorante uno dei più antichi e rinomati dell'Oltrepo pavese, che insieme al fratello ha gestito per anni con perizia proponendo eccellenti piatti della cucina tipica oltrepadana, sono passati tantissimi campioni e tantissimi personaggi. Nell’Italia rallystica Bazzini era per tutti il “il Baz” in Oltrepò, per tutti era “Bazè” o “Bazon”.

Ha girato, in veste di “federale ACI”, in largo ed in lungo l’Italia rallystica, ha visto nascere e purtroppo morire tutti i rally dell’Oltrepò, ha conosciuto i maggiori piloti internazionali e nazionali. Di nessun pilota ha mai dato un giudizio negativo, ma a volte con una battuta sagace, “classificava” un pilota o un personaggio rallystico. Il suo “amore” rallystico era il 4 Regioni, da lì aveva iniziato quando era ancora un ragazzo, a frequentare il mondo dei rally, aveva visto nascere il 4 Regioni e ne aveva subito fatto parte. Diceva sempre di aver avuto un grande maestro, il Professor Quaroni, anche lui prematuramente scomparso lasciando un vuoto incolmabile nel mondo dei rally.

Per ironia della sorte, proprio ieri sera a Salice Terme, quella Salice Terme che aveva visto “il Bazz” animatore di tante terze tappe, è stato presentata la prossima edizione del “suo” rally, il Rally 4 Regioni. Durante la presentazione in molti hanno ricordato “il Bazz” e pur in una serata di festa un velo di tristezza quando si è sentito il suo nome, è sceso negli occhi di tutti, ma Marino Scabini, Presidente dell’ACI Pavia è intervenuto dicendo: “Il Bazz non sta bene, sta molto male, non voglio aggiungere nessuna parola perché lui non avrebbe voluto, lui amava la festa e l’allegria e questa sera lo voglio ricordare così”.

Ecco, Bruno Bazzini non c’è più ma i suoi amici di sempre siamo certi che lo ricorderanno come lui avrebbe voluto, sorridendo delle sue gags e delle sue battute. Una cosa è certa, quest’anno il Rally 4 Regioni senza “il Bazz” avrà un sapore diverso, molto più amaro.

I funerali si svolgeranno sabato 24 Giugno alle ore 10.00 presso la chiesa Santi Marcellino Pietro e Erasmo di Canneto Pavese.

  1. Primo piano
  2. Popolari